Zuppa con cavolo nero, fagioli, lenticchie e pane raffermo

Questa ricetta nasce da un’esplicita richiesta di mia moglie. Da una parte per le sue origini toscane, che fanno del cavolo nero un ingrediente ricorrente nei suoi pasti, e dall’altra la sua necessità di integrare la propria dieta con più legumi…Il procedimento non è fra i più veloci lo ammetto, ma il risultato ne varrà ampiamente la pena!

INGREDIENTI
300g di cavolo nero

200g di fagioli cannellini (precedentemente messi in ammollo e poi cotti)

209g di lenticchie (precedentemente messe in ammollo e poi cotte)

1/2 cipolla

300g di passata di datterini

600 ml di acqua bollente

250g di pane raffermo (preferibilmente toscano)

Sale Q.b.

Olio Evo Q.b

PROCEDIMENTO:

In un pentolino dai bordi alti mettete un filo d’olio EVO e fate soffriggere a fuoco lentissimo la cipolla fino a farla diventare trasparente, aggiungendo anche un goccio d’acqua se necessario.

Nel frattempo mettete in fagioli e le lenticchie che avrete precedentemente messo in ammollo e poi cotti, in un recipiente e con un frullino ad immersione frullateli fino ad ottenere una crema.

Potete anche, secondo il vostro gusto, frullare solo una parte ed aggiungere gli altri verso fine cottura in modo che rimangano interi.

Una volta resa trasparente la cipolla, aggiungete la passata e l’acqua bollente e portate a bollore.A questo punto aggiungete il cavolo tagliato in pezzi non troppo piccoli, la crema di fagioli e lenticchie e fate bollire per 40 min o comunque finché non diventa morbido.

Mi raccomando, tenete sempre la zuppa molto liquida, quasi brodosa, e se necessario aggiungete altra aqua; Questo è importante perché il liquido servirà ad ammorbidire il pane e se non ve n’è a sufficienza, vi ritroverete una zuppa dalla consistenza papposa e poco piacevole 

Una volta ammorbidito il cavolo spegnete il fuoco e regolate di sale.

In una zuppiera disponete il pane tagliato in pezzi grossolani, versate il sopra la zuppa e lasciate riposare per almeno due ore, in modo da permettere al pane di ammorbidirsi.

Buon appetito!

Tartufini al cioccolato bianco e cocco

Queata ricetta è tanto semplice quanto gustosa e prepararla vi ruberà davvero poco tempo!!

​INGREDIENTI:

300g di cioccolato bianco 

90g di panna fresca liquida 
20g di burro 
50g di cocco disidratato grattugiato + quello necessario per ricoprire i tartufini

1cucchiaio di estratto di vaniglia o i semi di una bacca
Le zeste di un arancia (buccia grattugiata) 
Nocciole intere 

PROCEDIMENTO:

Prendete il cioccolato e scioglietelo a bagno Maria insieme alla panna. 
Mentre il cioccolato si sta sciogliendo aggiungete il burro; una volta ottenuto un composto omogeneo aggiungete l’estratto  di vaniglia, o i semi di una bacca, (in questo caso dovrete mescolare il composto energicamente per amalgamarli) la buccia di arancia grattugiata e il cocco disidratato. 

Mescolate bene e poi mettete il composto in frigo a raffreddare per almeno 2 ore. Una volta che il composto si è solidificato, staccte un pizzico grosso più o meno come una noce , mettete all’interno una nocciola e richiudete formando una pallina,passatela nel cocco grattugiato e ripetete loperazione finché non avete finito tutto il composto.

Fatto!

Spaghetti con crema di fontina,guanciale, radicchio e mandorle Sodano

INGREDIENTI:

  • Spaghetti 320g
  • Fontina 300g
  • Latte 350g
  • Guanciale 200g
  • Radicchio 150g
  • Mandorle in scaglie 50g
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b

PROCEDIMENTO:

Per prima preriscaldate il forno a 180°, disponetele scaglie di mandorle ( io ho usato quelle dell’azienda Sodano che sono di altissima qualità) su una teglia ricoperta di carta da forno e, una volta raggiunta la temperatura, infornate per 4-5 minuti controllando comunque sempre che non si brucino (dato che sono in scaglie è molto facile!)

Mettete a bollire in una pentola l’acqua dove dopo cuocerete gli spaghetti.

Nel frattempo in un pentolino mettete il latte e la fontina, mettetelo sul fuoco BASSISSIMO e lasciate fondere il formaggio.Una volta fuso regolate di pepe e lasciate riposare.

Buttate gli spaghetti nell’acqua (precedentemente salata) e lasciateli cuocere.

Nel frattempo in una padella capiente ( dove poi metterete anche gli spaghetti) fare rosolare il guanciale, sempre a fuoco molto basso, finché il grasso non diventa trasparente. A questo punto eliminate dalla padella il grasso in eccesso, aggiungete il radicchio e fate appassire anch’esso stando attenti che non si bruci.

Scolate gli spaghetti, versateli nella padella con radicchio e guanciale e mescolate, dopodiché versate la crema di fontina e mescolate di nuovo.

Impiattate cospargendo con un abbondante spolverata di mandorle tostate!!

Pasta con patate e pancetta

1482056914589

 

Ingredienti:

Ditalini rigati 320g
Parmigiano Reggiano 50g
scalogno 1
patate 400g
pancetta 200g
brodo vegetale 1lt
sale q.b
olio EVO q.b
rosmarino 1 rametto

In una padella antiaderente abbastanza capiente scaldate un filo d’olio evo e fate appassire a fuoco bassissimo lo scalogno precedentemente tagliato fine fino a farlo diventare trasparente.
Aggiungete la pancetta ed un trito finissimo di rosmarino e lasciate rosolare per qualche minuto. A questo punto aggiungete le patate tagliate a dadini non troppo grossi e fate rosolare anch’esse per qualche minuto.
Una volta rosolate le patate , aggiungete la pasta assieme ad un paio di mestoli di brodo vegetale e un pizzico di sale.
fate cuocere la pasta aggiungendo di volta in volta poco brodo quando necessario, fino a completa cottura.
Aggiungete il parmigiano, mescolate, lasciate riposare cinque minuti e servite!!
.