PASTA AL FORNO CON BROCCOLI, RICOTTA E SPECK

 

Pasta al forno con broccoli, ricotta Granarolo e speck: Ecco una di quelle ricette fondamentali quando, se si ha la fissazione come me di  usare formati di pasta sempre diversi, ci si ritrova la dispensa con centoquattordicimila pacchetti di pasta aperti!

 

Pasta al forno con broccoli ricotta e speck
Pasta al forno con broccoli ricotta e speck

 

INGREDIENTI

  • 320g DI PASTA CORTA (QUELLA CHE VOLETE)
  • 1kg DI BROCCOLI
  • 250g DI RICOTTA GRANAROLO
  • 2 MOZZARELLE
  • 200g di SPECK
  • 1 SPICCHIO DI AGLIO
  • 70g DI PARMIGIANO REGGIANO
  • 1 PEPERONCINO PICCANTE FRESCO
  • Q.B. SALE
  • Q.B. OLIO EVO

PROCEDIMENTO

Iniziate pulendo i broccoli, a tagliando le infiorescenze in piccole parti. Prendete una pentola, riempitela di acqua, portatela a bollore e cuocetevi i broccoli salando leggermente. Nel frattempo in una padella versate un filo d’olio e lasciate imbiondire gli spicchi d’aglio tagliati a metà insieme al peperoncino tagliato a piccoli pezzetti, facendo MOLTA attenzione che non si brucino. Quando i broccoli saranno pronti, scolateli e fateli saltare in padella per alcuni minuti. Una volta saltati, spegnete il fuoco e mettete da parte.

Mettete sul fuoco un’altra pentola con abbondante acqua; quando bolle salatela e cuocete la pasta; Qand’è cotta scolatela (tenendo da parte un po’ d’acqua di cottura che vi servirà dopo per la ricotta) e raffreddatela sotto acqua corrente fredda. A questo punto mettete anch’essa da parte.

Tagliate la mozzarella a dadini, lo speck a listarelle e grattugiate il parmigiano.. Ora prendete la ricotta, aggiungete un filo di acqua di cottura della pasta e mescolate con una frusta aggiungendo altra acqua fino a che non otterrete una crema fluida ma non troppo liquida.

A questo punto unite in una ciotola tutti gli ingredienti (pasta, broccoli, ricotta, speck e mozzarella e 50 dei 70g di parmigiano.

Prendete ora una pirofila da forno, ungete leggermente il fondo, versatevi dentro il “composto” e cospargetelo con il rimanente parmigiano.

Cuocete in forno statico a 180° per una ventina di minuti e la vostra pasta al forno con broccoli ricotta e speck è pronta!

 

PASTA CON COZZE E FAGIOLI

La pasta con cozze e fagioli (che ho preparato utilizzando i maltagliati “LUCIANA MOSCONI”) è un tipico piatto ideale per riscaldare queste giornate fredde!

PASTA CON COZZE E FAGIOLI
PASTA CON COZZE E FAGIOLI

INGREDIENTI PER LA PASTA CON COZZE E FAGIOLI

  • 250g Maltagliati (io ho usato quelli di “LUCIANA MOSCONI”)
  • 1kg di cozze
  • 400g di fagioli (io ho usato i borlotti, voi usate quelli che preferite)
  • 1/2 cipolla
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • q.b. olio evo
  • q.b. di borodo vegetale
  • 1 spicchio di aglio

PROCEDIMENTO

In un ampia padella mettete a rosolare lo spicchio di aglio con un filo di olio evo, quando l’aglio è ben dorato aggiungete el cozze, fatele rosolare a fuoco vivo per qualche istante poi sfumate col vino bianco, quando l’alcool è evaporato abbassta ela fiamma, chiudete con un coperchio è lasciate cuocere finché le cozze non si saranno aperte.

Preparate il brodo vegetale nella maniera che preferite (io ho usato semplicemente sedano, carota e cipolla)

Spegnete la fiamma, mettete da parte il liquido delle cozze filtrandolo, togliete le cozze dalle valve e mettetele da parte.

Tagliate la cipolla molto finemente e mettetela a stufare in un’altra padella con un filo di olio evo e il rameto di rosmarino. Quando la cipolla sara appassita aggiungete i fagioli precedentemente lessati (oppure quelli in lattina dopo averli ben lavati sotto acqua corrente) e fateli insaporire a fiamma viva per qualche minuto. A queso punto eliminate il rametto di rosmarino, aggiungete la pasta, il liquido delle cozze filtrato e un mestolo di brodo ed iniziate la cottura della pasta.

A metà cottura aggingete le cozze e portate la pasta a cottura aggiungendo brodo vegetale al bisogno.

A voi la scelta di lasciate la pasta più o meno borodosa.

Piatto pronto!

 

TORTELLI AL NERO DI SEPPIA RIPIENI DI PATATE E RANA PESCATRICE CON POMODORINI CONFIT

Questi tortelli sono davvero buonissimi, per prepararli serve un po’ di pazienza ma gli sforzi saranno sicuramente ripagati!

tortelli ripieni di patate e rana pescatrice con pomodorini confit
tortelli ripieni di patate e rana pescatrice con pomodorini confit

INGREDIENTI PER I TORTELLI AL NERO DI SEPPIA CON PATATE, RANA PESCATRICE E POMODORINI CONFIT

PER LA SFOGLIA AL NERO DI SEPPIA

  • 300g di farina 00
  • 3 uova
  • 1 bustina di nero di seppia

PER IL RIPIENO

  • 300g di patate
  • 300g di rana pescatrice
  • 1 limone ( le zeste grattugiate)
  • 150ml di vino bianco secco
  • 1 scaogno
  • q.b. di olio evo
  • q.b. di sale

PER I POMODORINI CONFIT

  • 300g di pomodorini datterini
  • q.b. di olio evo
  • q.b. di zucchero
  • q.b. di origano
  • q.b.di sale

PER SALTARE I TORTELLI

  • 2 noci di burro

 

PROCEDIMENTO

Iniziate preparando i pomodorini confit: in una leccarda da forno, ricoperta con carta da forno, mettete i pomodorini tagliati a metà. Cospargeteli di sale,zucchero, origano olio d’oliva. Metteteli in forno statico a 150° per due ore. Alla fine dovranno risultare appassiti ma non bruciati.

Ora preparate la sfoglia: nella planetaria con gancio a L mettete le uova e il nero di seppia, aggiungete poi poco a poco la farina ed impastate per una decina di minuti fino ad ottenere un composto omogeneo e compatto.

Avvolgetelo ora con pellicola trasparente e riponetelo in frigo.

Mettete ora le patate a bollire intere con la buccia, cuocetele finché, forandole, non risulteranno morbide.

Nel frattempo pulite la rana pescatrice e tagliatela a pezzetti. In una padella mettete un filo d’olio, lo scalogno tagliato fine e fatelo stufare finché non sarà trasparente. Aggiungete ora la rana pescatrice, fatela rosolare, sfumate col vino poi fatela cuocere per una decina di minuti.

Spegnete il fuoco, fate raffreddare, riducete in pezzettini la rana pescatrice, mettetela in una ciotola, aggiungete le patate sbucciate e schiacciate, il pangrattato, il tuorlo e le zeste di un limone (bio) e mescolate fino ad amalgamare tutti gli ingredienti.

Prendete ora la sfoglia, tiratela, a mano o con l’apposita macchina. Ora potete assemblare i tortelli. Con un coppapasta ricavate dei dischi dove andrete poi ad appoggiare una pallina di ripieno e chiudeteli in modo da creare un tortello. Nulla vi vieta di fare invece che dei tortelli dei ravioli, delle mezzelune o qualsiasi altra forma voi preferiate.

Quando i ravioli sono pronti mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua e, una volta a bollore, versatevi i tortelli e fateli cuocere per 5 minuti.

Nel frattempo, in una padella, fate sciogliere il burro e versatevi, una volta cotti, i tortelli e fateli saltare per un minuto, spegnete il fuoco, aggiungete i pomodorini confit, mescolate  e servite!!!!

 

TAGLIATELLE INTEGRALI SPECK E FINFERLI

LE TAGLIATELLE INTEGRALI SPECK E FINFERLI SONO UN PRIMO PIATTO MOLTO GUSTOSO MA FACILE DA PREPARARE CHE NON VI DELUDERà!!

TAGLIATELLE INTEGRALI SPECK E FINFERLI
TAGLIATELLE INTEGRALI SPECK E FINFERLI

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 320g DI TAGLIATELLE INTEGRALI “LUCIANA MOSCONI”
  • 150g DI SPECK TAGLIATO A “FIAMMIFERI”
  • 500g D FUNGHI FINFERLI
  • 4 CUCCHIAI DI TRIPLO CONCETRATO DI POMODORO
  • 100ml DIVINO BIANCO SECCO
  • 1 RAMETTO DI TIMO
  • 1SPICCHIO D’AGLIO
  • q.b. OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA
  • q.b. SALE

PROCEDIMENTO

Iniziate prendendo i funghi e con un pennellino eliminate ogni residuo di terra, non usate acqua ma eventualmente un panno umido per eliminare i residui piu ostinati.

Tagliateli a fettine non troppo sottili e metteteli da parte.

A questo punto potete mettere a bollire una pentola con abbondante acqua.

Mettete ora sul fuoco una  padella capiente con un filo di olio evo e lo spicchio di aglio. Fate imbiondire l’aglio dopodiché aggiungete i funghi,salateli e fateli saltare per due minuti, quindi sfumate col vino.

Una volta che è evaporata la parte alcolica aggiungete il concentrato di pomodoro, abbassate la fiamma e fate cuocere per circa 15min, comunque finché i funghi non si saranno ammorbiditi.

In un altra padella mettete un filo di olio evo, accendete la fiamma, e fatelo saltar finché non diventerà croccante.

Tuffate ora le tagliatelle nell’acqua che avrete precedentemente salato e unite in un unica padella lo speck ed i funghi.

Quando la pasta è cotta scolatela, conditela immediatamente col sugo e impiattate.

ROSETTE MODENESI

Le rosette modenesi sono un piatto tipico della mia terra, sono fatte di sfoglia arrotolata con all’interno besciamella, prosciutto cotto e fontina…sono gustosissime, provatele e non ve ne pentirete!!!

rosette modenesi besciamella fontina prosciutto cotto
rosette modenesi besciamella fontina prosciutto cotto

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

PER LA SFOGLIA:

  • FARINA 00 400g per la sfoglia + 100 per la besciamella
  • UOVA 4
  • PROSCIUTTO COTTO 400g
  • FONTINA 400g
  • latte 1LT + q.b. per la cottura
  • BURRO 100g
  • PARMIGIANO REGGIANO 150g
  • NOCE MOSCATA q.b.
  • SALE q.b.

PROCEDIMENTO

Iniziate impastando la sfoglia, una volta pronta ricopritela con pellicola trasparente e fatela riposare in frigo per una mezz’oretta. (è ovvio che se avete fretta potete usare anche la sfoglia già pronta confezionata che trovate al supermercato)

Nel frattempo preparate la besciamella: In una pentola mettete il burro e fatelo fondere, aggiungete la farina e mescolate con le fruste finché il composto non diventa dorato, a questo punto aggiungete il latte caldo e fate cuocere per 5 minuti: Nel frattempo la salsa si addenserà. Regolate di sale e noce moscata.

Con un mattarello o con l’apposita macchina tirate la sfoglia e ricavatene dei rettangoli di circa 20cm di lunghezza. Tuffateli in una pentola con con acqua bollente che avrete messo sul fuoco precedentemente e scottateli per qualche istante.

Toglieteli dalla pentola e immergeteli in acqua fredda e poi stendeteli ad asciugare su un canovaccio asciutto.

A questo punto farcite i rettangoli con uno strato di besciamella, poi prosciutto cotto e fontina.

Arrotolate e tagliate dei cilindri alti circa 4cm dopodiché poneteli verticalmente in una teglia da forno imburrata.

Continuate cosi fino ad esaurimento degli ingredienti. A questo punto versate un dito di latte nella teglia e infornate in forno statico per circa 25minuti, a fine cottura le rosette dovranno risultare dorate!

 

 

CIAVATTONI “LUCIANA MOSCONI” CON BROCCOLI,SPECK E PECORINO ROMANO

Oggi vi propongo questa ricetta sfiziosa di pasta  “LUCIANA MOSCONI” con l’abbinamento speck – broccoli che io adoro!!

INGREDIENTI

Ciavattoni “LUCIANA MOSCONI” 320g

Speck 150g

Broccoli 300g

Pecorino romano 30g + q.b. per spolverare

Scalogno 1

Olio EVO q.b.

Sale q.b

PROCEDIMENTO

Per preparare la pasta iniziate tritando lo scalogno molto fine e mettetelo ad appassire in padella con un filo di olio EVO, aiutandovi con un po’ d’acqua se vedete che sta per bruciarsi.

Aggiungete lo speck tagliato a dadini o fiammiferi (come preferite voi) e lasciate soffriggere per qualche minuto.

Grattugiate il pecorino romano e tenetelo da parte.

Nel frattempo lavate i broccoli, tagliateli a pezzetti e metteteli a lessare in abbondante acqua salata.

Quando mancano una decina di minuti a fine lessatura, aggiungete i Ciavattoni direttamente nell’acqua coi broccoli , portateli a cottura e scolate tutto assieme.

Tenete da parte un mezzo bicchiere di acqua di cottura.

Versate pasta e broccoli nella padella con lo speck, aggiungete il pecorino romano grattugiato, fate saltare per qualche minuto aggiungendo l’acqua messa da parte nel caso il tutto risultasse troppo secco.

Spegnete la fiamma, mettete la pasta nel piatto e spolverate con altro pecorino romano.

Piatto pronto!!

 

SPAGHETTI CON CREMA DI RADICCHIO E RICOTTA DI CAPRA, PINOLI TOSTATI E TIMO

spaghetti con crema di radicchio e ricotta di capra pinoli tostati e timo

INGREDIENTI PER GLI SPAGHETTI CON CREMA DI RADICCHIO, RICOTTA DI CAPRA, PINOLI TOSTATI E TIMO

 

Oggi vi propongo gli ” SPAGHETTI CON CREMA DI RADICCHIO E RICOTTA DI CAPRA, PINOLI TOSTATI E TIMO ” un piatto abbastanza veloce e erfetto per chi, come me, adora il radicchio!!

INGREDIENTI

  • RADICCHIO 300g
  • RICOTTA DI CAPRA 175g
  • PARMIGIANO REGGIANO 30g
  • PINOLI 25g
  • SPAGHETTI 320CIPOLLA BIANCA 1/2
  • OLIO EVO Q.B.
  • SALE Q.B.
  • TIMO 2 RAMETTI

PROCEDIMENTO

Iniziate mettendo in padella un filo d’olio con la cipolla tagliata fine e fate stufare a fuoco bassissimo, aiutandovi con un po’ d’acqua se doveste vedere che tende a bruciarsi

Quando la cipolla sarà aggiungete il radicchio, salate e fate stufare anch’esso a fuoco basso.
Una volta che il radicchio è pronto, prendete un mixer e mettetevi dentro i parmigiano reggiano precedentemente grattugiato, la ricotta,il radicchio cotto ed iniziate a frullare finché non otterrete un composto omogeneo, aiutandovi con un filo d’olio evo nel casoin cui il composto risultasse troppo denso.

Tostate i pinoli in padella facendo attenzione a non farli bruciare , dopodichè sminuzzateli con un coltello.
Cuocete ora gli spaghetti in una pentola con abbondante acqua bollente salata.

Una volta cotti, scolateli e versateli in una ciotola capiente dove prima avrete versato il condimento.
Mescolate per bene aggiungendo i pinoli tritati e qualche foglia di timo.

Piatto pronto!

SPAGHETTI CON CREMA DI RADICCHIO RICOTTA DI CAPRA PINOLI TOSTATI E TIMO

SPAGHETTI CON SEPPIE E PURè AL NERO DI SEPPIA

SPAGHETTI SEPPIE E CREMA DI PATATE AL NERO DI SEPPIA

 

INGREDIENTI

 

Spaghetti 320g

Seppie 400g

Patate 350g

Latte q.b.

Scalogno 1

Timo 3 rametti

Sale q.b.

Olio EVO q.b.

Nero di seppia 20 g

 

PROCEDIMENTO

 

Iniziate mettendo le patate in un pentolino a bollire finché, forandole con uno stecchino, non risultino morbide.

In una padella mettete un filo d’olio, lo scalogno tritato fine e le foglie di 2 rametti timo.

Fate stufare per una decina di minuti aggiungendo un filo d’acqua se vedete che lo scalogno tende a bruciarsi.

Una volta stufato lo scalogno aggiungete le seppie tagliate a rondelle di circa 1cm (precedentemente pulite e private dell’osso interno) e fatele cuocere per un minuto. Spegnete il fuoco e coprite con un coperchio.

A questo punto schiacciate le patate e mettetele in un pentolino; aggiungete il nero di seppia, due pizzichi di sale e iniziate a frullare con un mixer ad immersione aggiungendo latte a filo finché il purè non raggiunge una consistenza tale per cui, quando sollevate il mixer, colando non forma dei “nastri”

A questo punto cuocete gli spaghetti. Un minuto prima di fine cottura rimettete sul fuoco la padella con le seppie e, una volta cotti, versate gli spaghetti senza scolarli troppo e saltateli finché tutto il liquido in padella non sarà stato assorbito.

Prendete ora un piatto: versate sulla base un mestolo di crema di patate, ponetevi sopra un “nido” di spaghetti, aggiungete con un cucchiaio qualche anello di seppia e delle foglie di timo. Siete pronti per servire!

 

 

RISO GIGANTE VERCELLI ” IDEA RISO” CON SEPPIE, ZESTE DI LIMONE E KIWI

IMG_20170601_124857_384

INGREDIENTI

 

  • Riso gigante Vercelli 320g
  •  Seppie 400g
  •  Cipolla bianca ½
  •  Brodo vegetale q.b
  •  Le zeste di un limone grattugiato
  •  Vino bianco ½ bicchiere
  •  Kiwi 1
  •  Burro 25g
  • Sale q.b 
  • Pepe la punta di un cucchiaino

 

Prendete le seppie, pulitele eliminando la pelle e l’osso interno e tagliatele a rondelle.

  In una padella fate soffriggere un filo d’olio EVO con la cipolla tagliata fine per 10 minuti, aiutandovi con un po’ d’acqua calda se dovesse tendere a bruciarsi.

A questo punto aggiungete le seppie e fate cuocere lentamente finché tutto il liquido perso dalle seppie si sarà asciugato.

Aggiungete il riso, tostatelo per qualche minuto mescolando sempre e stando attentissimi che le seppie non si brucino; dopodiché sfumate col vino, fate evaporare ed iniziate la cottura aggiungendo il brodo vegetale mestolo a mestolo.

Mentre il riso cuoce grattugiate la buccia di un limone bio prelevando solo la parte gialla e mettetela da parte. In un mixer mettete il kiwi a pezzetti e frullatelo con un pizzico di sale e pepe.

Una volta che il riso è cotto mantecate con il burro freddissimo mescolando bene, coprite con un coperchio e lasciate riposare 5 minuti.

Ora impiattate mettendo un mestolo di riso nel piatto battendo sul fondo per distribuirlo uniformemente, versate con un cucchiaino qualche goccia di purea di kiwi e infine distribuite una spolverata di zeste di limone.

​QUADRUCCI N.7 BIO PASTA DI CAMERINO CON CECI, GUANCIALE E STRACCIATELLA

INGREDIENTI 
Quadrucci n.7 bio Pasta di Camerino 125g

Guanciale 150g

Ceci 150g

Burrata 100g

Rosmarino 2 rametti

Scalogno 1

Olio EVO 3 cucchiai

Brodo vegetale q.b.
PROCEDMENTO
Mettete in ammollo i ceci in abbondante acqua fredda per una notte, scolateli lavandoli bene sotto l’acqua corrente e lessateli in acqua bollente per uno ora e mezza circa (in alternativa potete anche usare i ceci già lessati).

Preparate un brodo vegetale semplice con sedano carota e cipolla.

Tritate lo scalogno finemente e  mettetelo a stufare in padella con tre cucchiai di olio evo per circa 10 minuti (aiutatevi con un po’ d’acqua se vedete che tende a bruciarsi).

Aggiungete il guanciale e fatelo rosolare finché il grasso non sarà trasparente.

A questo punto aggiungete i ceci e saltateli a fuoco vivo per qualche minuto.

Mettete ora in padella i quadrucci e procedete con una cottura tipo “risotto” cioè aggiungendo brodo POCO alla volta fin a cottura ultimata. 

Una volta terminata la cottura mettete un mestolo di pasta nel piatto, aggiungete qualche cucchiaino di stracciatella e cospargete con il rosmarino che avrete precedentemente tritato molto fine.